PER UN 2009 RESISTENTE

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

PER UN 2009 RESISTENTE

Messaggio  matteo il Mar Gen 13, 2009 6:57 pm

Tanto per cominciare al meglio l'anno nuovo, che fra le altre cose puzza di marciume come quello vecchio, facciamo un po' il punto della situazione, così a panza che per essere precisi c'è sempre tempo:

1] non contenti di aver sottratto 1,5 miliardi all'università pubblica Berluconi e i Berluscloni si vantano di aver varato come primo provvediento scuola del 2009 un decretino (già approvato dal parlamento) che , a detta loro, "distribuisce per la prima volta, non a pioggia ma secondo il merito, basandosi pure su parametri internazionali...."; va bene ma se io tolgo e poi una parte di quello che ho tolto la rimetto con che faccia tosta posso dire che "distribuisco risorse"? Poi se le università meritevoli sono quelle della AQUIS o ancora meglio quelle che spendono meno del 90% in stipendi professori abbiamo proprio un bel parametro internazionale!

2] mi diranno gli amici: "loro fanno quello che possono, l'Italia sta messa male, abbiamo il debito più grosso del mondo, non ci possiamo permettere la ricerca universitaria..." daccordo ? certo che no! se no come gli spieghiamo i soldi che abbiamo buttato a mare con la questione alitalia? per intenderci non solo potevamo non tagliare la ricerca ma ci avanzavano pure 2-2,5 miliardi di euro da investire in più (ovviamente in ricerca e ammortizzatori sociali)

3]Ma c'è la crisi internazionale: vero? vero! e allora noi si fa la social card.... la social card? e come funzione ? serve? aiuta? loro ce l'hanno raccontata così: funziona e serve perchè da la possibilità a chi ne ha più bisogno di avere 40 euro al mese di spesa pagata dallo stato, è semplice da richiedere, ricevere, usare perchè noi siamo socialisti altro che la sinistra!
poi un giorno apri il giornale e scopri che le poste avevano una lista di criteri diversa da quella autorizzata dall'inail e che di conseguenza ci sono in giro un sacco di posessori di carte prepagate non abilitate pronti a fare la spesa in supermercati selezionati dal governo (chissa poi con che criterio e con che limitazione della concorrenza) impossibilitati a farlo perchè la cassiera un po' imbarazzata gli ripete ogni volta che la carta risulta esaurita o mai caricata. diranno gli amici almeno non si sono sprecati soldi abbiamo fatto solo fare figure odiose agli indigenti ma tanto quelli già ci sono abituati.... ERRORE stampare le carte e andare dietro a questi piccoli disguidi risulta essere costato una somma paragonabile a quella messa a disposizione per caricarle le carte!

per non annoiarvi oltre mi cersuro e vi lascio la parola sperando di ricevere da tutti voi lettori suggerimenti e idee per arrivare vivo alla fine di questo magnifico 2009.

matteo
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum